weTree, il progetto che concretizza la salute circolare grazie ai boschi urbani

Più alberi, ossigeno e salute da quattro città italiane a (si spera presto) tutta la penisola. È quanto desiderano realizzare Ilaria Capua, Maria Lodovica Gullino e Ilaria Borletti Buitoni con la creazione di polmoni verdi in centri urbani grandi e piccoli, da intitolare a personalità femminili impegnate nel sociale

wetree fondatrici Capua Buitoni Gullino min

Le promotrici del progetto in occasione della conferenza stampa di presentazione. Da sinistra: Ilaria Capua, Ilaria Borletti Buitoni, Maria Lodovica Gullino

 

Si chiama weTree ed è l'iniziativa lungimirante di un pool di autorevoli e proattive professioniste, che hanno a cuore l'equilibrio tra umani e Natura. Presentata on-line in una data significativa, l'8 marzo (Giornata internazionale della donna), weTree si fonda sul principio della “salute circolare” sostenuto da quella che, fra le sue promotrici, è la più celebre a livello internazionale: Ilaria Capua, scienziata e direttrice del Centro di Eccellenza One Health dell’Università della Florida.

Ma che cosa dice il principio della “salute circolare”? Che la tutela della salute umana è possibile solo se anche l'ambiente, le piante e gli animali vengono protetti. Una verità che possiamo toccare con mano quotidianamente, soprattutto in tempo di pandemia. Ecco allora che il progetto weTree, ideato anche da Ilaria Borletti Buitoni (presidente dell'associazione WeTree e vicepresidente del Fondo Ambiente Italiano) e da Maria Lodovica Gullino (direttore del centro Agroinnova dell’Università di Torino), intende realizzare polmoni verdi in centri urbani grandi e piccoli, da intitolarle a personalità femminili impegnate nel sociale, e diffondere buone pratiche ambientali.

Quattro le città che hanno già aderito – Torino, Milano, Perugia e Palermo – sottoscrivendo il “Patto di equilibrio”, nel quale i sindaci si impegnano a realizzare almeno quattro degli otto punti previsti (qui). Non solo gli amministratori: pure i cittadini sono chiamati a fare la loro parte, per esempio adottando sin da subito comportamenti virtuosi e sostenibili, suggeriti dall'app partner del progetto AWorld. E se non vivono in una delle quattro “città pilota”, possono creare comitati per sollecitare l'adesione del proprio comune all'iniziativa.

Francesca Trabella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

PER SAPERNE DI+

Progetto WeTree

https://www.wetree.it/

 


 

 

Francesca Trabella

Giornalista da vent'anni, nel mondo del verde dalla nascita. Ho iniziato come ghost-writer per mio padre, il compianto paesaggista Emilio, per poi intraprendere la mia strada, che mi ha portato dagli studi di lingue alle rubriche di giardinaggio pratico e di psicologia per i periodici femminili, fino alle prestigiose pagine de Il Floricultore, per il quale mi metto in gioco in particolare su trend, marketing e personaggi

 

 >> La redazione de Il Floricultore <<

       

florpagine banner rullo 202201

banner campagna abbonamenti 202012

IlFloricultore20221112

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min

NEWSLETTER

* campi obbligatori

ACCETTAZIONE PRIVACY

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo EU 679/2016 e di accettare le modalità di utilizzo dei miei dati per le finalità indicatemi nell’informativa stessa.

 

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT