Francesco Lollobrigida, chi è il nuovo ministro dell’Agricoltura e della sovranità alimentare

Il capogruppo di Fratelli d’Italia è stato designato al dicastero di via XX Settembre istituito nel 1946 e già più volte sottoposto a riforme organizzative. La nuova denominazione sostituisce quella precedente di ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali. Da ricordare tra gli obiettivi del programma elettorale di Fdi il «sostegno al comparto florovivaistico, comparto agricolo d’eccellenza»

fn ministro agricoltura francesco lollobrigida min

Francesco Lollobrigida, neo ministro dell'Agricoltura e della Sovranità alimentare

 

Francesco Lollobrigida è stato designato dal presidente del Consiglio Giorgia Meloni quale nuovo ministro dell’Agricoltura e della Sovranità alimentare. Il cambio di denominazione, prima era chiamato ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali (MiPAAF), ha già sollevato un ampio dibattito. Tra i favorevoli spicca Coldiretti: il presidente Ettore Prandini ha dichiarato di apprezzare la scelta. I contrari invece parlano di deriva propagandistica.

La questione è complessa. Senza addentrarsi in dispute interpretative va almeno ricordato che la "sovranità alimentare" è definita dall’International Assessment of Agricultural Science and Technology for Development (IAASTD), panel intergovernativo che gode del patrocinio delle Nazioni Unite e della Banca Mondiale, come «il diritto dei popoli e degli Stati sovrani a determinare democraticamente le proprie politiche agricole e alimentari». In pratica è un modello che si pone in antitesi alla globalizzazione senza argini delle imprese, privilegiando un legame inscindibile tra produzione agricola, ecosistemi, territori, tradizioni e identità delle popolazioni locali. Resta ora da vedere come il neo ministro tradurrà tale concetto in politiche attive; intanto riportiamo la dichiarazione rilasciata per spiegare la nuova denominazione del suo dicastero: «Sovranità alimentare significa tutelare l’economia e rimettere al centro della produzione il rapporto con i coltivatori non solo per proteggere una parte della filiera agroalimentare ma la cultura rurale. La tendenza che vogliono far passare è quella che basta nutrirsi. A prescindere da dove e come viene prodotto il cibo. Noi non possiamo accettarlo. Il prodotto italiano è un’eccellenza nel mondo. E il legame con il territorio è di primaria importanza».

 

CHI È FRANCESCO LOLLOBRIGIDA?

Nato a Tivoli il 21 Marzo 1972, vive a Roma, dove si è laureato in Giurisprudenza. È pronipote della famosa attrice Gina Lollobrigida e cognato di Giorgia Meloni avendo sposato sua sorella, Arianna Meloni. La coppia ha due figlie. È in politica fin da giovanissimo. Gli esordi nel Fronte della Gioventù, poi nel Movimento Sociale Italiano, quindi in Alleanza Nazionale. Nel 2012 è stato tra i fondatori di Fratelli d’Italia. Ha ricoperto incarichi istituzionali a livello locale: consigliere comunale a Subiaco dal 1996 al 2000, consigliere provinciale di Roma dal 1998 al 2003, assessore allo Sport, cultura e turismo del comune di Ardea dal 2005 al 2006 e Consigliere regionale nel Lazio dal 2006. Dal 2010 al 2013 è stato assessore con deleghe regionali alla Mobilità e ai trasporti nella giunta regionale del Lazio. Alle elezioni politiche del 2018 è eletto alla Camera dei Deputati e in seguito è nominato capogruppo di Fratelli d’Italia a Montecitorio. È di nuovo eletto alla Camera nel Settembre 2022.

Michele Mauri

fn ministero agricoltura min

La sede del Ministero dell'Agricoltura in via XX Settembre a Roma

 

AGRICOLTURA E FLOROVIVAISMO NEL PROGRAMMA ELETTORALE

Nel programma elettorale di Fratelli d’Italia l’agricoltura è «uno dei pilastri della nostra Nazione. Occorre proteggerla e svilupparne le potenzialità, nel giusto equilibrio tra uomo e ambiente. Esempio di eccellenza, è un patrimonio inestimabile e costituisce il fulcro del marchio italiano e valore dell’economia reale. Proteggere la terra e chi la lavora restituendo impulso al settore e tutelando l’intera filiera agroalimentare». Tra i principali obiettivi figurano «l’efficientamento delle risorse idriche, predisponendo un “piano invasi” per combattere la siccità; la riqualificazione e il potenziamento delle reti idriche. Infine, ma molto importante, si promette «sostegno al settore florovivaistico, comparto agricolo d’eccellenza».

 

 


 

ADVERTISEMENT

 


 

Il Floricultore testata newsletter prova01 min

Per ricevere le ultime notizie del settore direttamente nella tua casella di posta elettronica iscriviti alla Newsletter de «Il Floricultore»

 


 

 il floricultore campagna abbonamenti min

 


 

Michele Mauri

Scrivere è il mio mestiere da trent’anni, ma ho ancora molto da imparare. Collaboro con diverse testate e ho pubblicato saggi, guide naturalistiche e un romanzo. Amo gli alberi e i giardini poco pettinati. Credo nel potere del verde come antidoto al brutto e non vorrei mai rinunciare alla gioia di correre a perdifiato in un bosco.

 

 >> La redazione de Il Floricultore <<

       

florpagine banner rullo 202201

banner campagna abbonamenti 202012

IlFloricultore20220910 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min

NEWSLETTER

* campi obbligatori

ACCETTAZIONE PRIVACY

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo EU 679/2016 e di accettare le modalità di utilizzo dei miei dati per le finalità indicatemi nell’informativa stessa.

 

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT