flormart

 

Padova, “Flormart” rilancia con l’Estero e con l’energia

 

La Fiera, prevista dal 10 al 12 settembre, conta su 200 rinnovi di cui 40 di aziende straniere e annuncia, con “Agrienergy”, un’area dedicata a biomasse e incentivi che sarà accompagnata da convegni a tema

 

Duecento sì per “Flormart” (flormart.it). Tanti erano, alla fine di giugno, secondo una nota di PadovaFiere, le aziende che avevano confermato la presenza alla manifestazione che si terrà dal 10 al 12 settembre prossimi. E 40 erano le aziende estere, provenienti da Olanda, Spagna, Danimarca, Francia, Germania, Belgio e Serbia. PadovaFiere, controllata dalla società francese GL Events (ma il 20% è di Comune, Provincia e Cciaa), scommette sull’evento clou della floricoltura italiana malgrado le traversie degli ultimi anni e la lenta perdita di espositori fino alla nascita di una manifestazione concorrente.

Sostituito l’amministratore delegato Paolo Coin, convalescente per una malattia, con Daniele Villa, già direttore del parco giochi Mirabilandia, i padovani stanno accelerando su “Flormart”, decisi a tentare il tutto e per tutto per mantenere alla manifestazione la leadership italiana di settore.

Si punta sulla collaborazione con l’Istituto per il commercio estero-ICE e con alcune camere di commercio italiane in Francia, Repubblica Ceca, Egitto, Marocco, Polonia, Spagna, Svizzera, Tunisia, Turchia, Svezia e Ungheria. «Il percorso di internazionalizzazione del “Flormart”», spiega una nota della società padovana, «nel contesto dell’appartenenza di PadovaFiere al gruppo internazionale GL Events, continua con la collaborazione con “Paysalia”, Salone del paesaggismo di Lione in Francia».

La novità sarà però “Agrienergy”, un nuovo settore dedicato alle energie rinnovabili applicate al florovivaismo. «Attraverso il format del business meeting», spiegano a Padova, «questa iniziativa di nicchia, risulta particolarmente interessante perché rappresenta un ambito del comparto in forte sviluppo che avrà ricadute interessanti in termini economici per il nostro territorio». Al centro di “Agrienergy” ci saranno le soluzioni per l’adeguamento e il rinnovo degli impianti, i sistemi per la climatizzazione delle serre, le nuove tecnologie per il risparmio energetico. Non mancheranno, sul tema, incontri e convegni di approfondimento.

Si procede inoltre a creare intese sul territorio per aumentare le opportunità per espositori e visitatori. In questo senso, si segnala un accordo con l’Associazione provinciale pubblici esercizi-APPE per offrire al “popolo del Flormart” un percorso nei locali di Padova e provincia: «dove apprezzare menù di degustazione a prezzo promozionale o in alternativa sconti convenzionati». Di alto valore scientifico, invece, la partnership con l’Orto botanico dell’Università di Padova, che si aprirà in modo speciale per operatori italiani e buyers stranieri e col quale sono allo studio iniziative ad hoc per settembre.

       

florpagine banner rullo 202404

banner campagna abbonamenti 202012

IlFloricultore 20240506 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min