Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,  consulta la pagina sulla privacy.
Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

 

I soldi non crescono sugli alberi, ma attorno alle piante (da interni) rare sì

tm piante interni mania foto copyright Il Floricultore Agrital Editrice min

Dopo la “Tulipomania” e l'“Orchidelirium” arriva ora la mania per le piante da appartamento con gente disposta a sborsare somme ingenti per accaparrarsi l'esemplare più desiderato. Oggetti del desiderio che nell'era di Instagram spopolano soprattuto tra per il Millennial sostenuti dai “plantfluencer”

 

C'è stata la “Tulipomania”, nel Seicento, quando un singolo bulbo arrivò a costare quanto e più di una casa, e c’è stato il cosiddetto “Orchidelirium” in epoca vittoriana, quando per una nuova orchidea in molti erano pronti a tutto.

Che le piante possano essere protagoniste di nuove “febbri” lo dimostra il sito di aste on-line Trade Me, dove alla fine di agosto 2020 un neozelandese rimasto anonimo ha pagato l’equivalente di 5.291 dollari (1.325 dollari a foglia!) per un esemplare di Rhaphidophora tetrasperma, segnando così un nuovo record tra i prezzi più alti mai pagati per una pianta da interni, dopo i 4.225 dollari sborsati la scorsa estate per una Hoya carnosa ‘Compacta’ dalla particolare variegatura e i 3.726 versati per una Monstera aurea.

 

Negli Usa si sta dedicando al giardinaggio (anche indoor) il numero più elevato di sempre di 18-34enni, tanto che lo scorso anno le vendite di piante hanno raggiunto i 47,8 miliardi di dollari

Nell’era di Instagram, dunque, anche le piante da interni come Pothos e Philodedron diventano oggetti del desiderio dei Millennial, sostenuti dai “plantfluencer” (sì: ci sono pure loro!) a colpi di hashtag, foto e video. Secondo una recente indagine della National Gardening Association, negli Usa si sta dedicando al giardinaggio (anche indoor) il numero più elevato di sempre di 18-34enni, tanto che lo scorso anno le vendite di piante hanno raggiunto i 47,8 miliardi di dollari.

In Florida, NSA Tropicals, famosa nursery e rivendita di piante insolite, fatica a mantenere le varietà in stock, tiene liste d’attesa di migliaia di persone per rarità quali Philodendron joepii e spesso, per assegnare gli esemplari più gettonati, è costretta a ricorrere ad aste sul proprio sito. Le battute più alte? Si va dai 61 dollari per un Anthurium polystictum ai 4 mila per una Monstera adansonii variegata.

Mariangela Molinari

[Tratto da IL FLORICULTORE, Ottobre-Novembre 2020]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 


 

dontmiss newsletter 

Mariangela Molinari

A 5 anni ho deciso che avrei lavorato con le parole, ma intanto essiccavo fiori per creare erbari ed ero innamorata delle foglie dell’aspidistra. Dopo la laurea in Lingue ho iniziato a scrivere, ma qualcosa non tornava. Da quando ho terminato gli studi in Agraria finalmente semino fiori e frasi, raccontando di piante e giardini. E tutto torna!

 

 >> La redazione de Il Floricultore <<

       

florpagine banner rullo 202102ok

banner campagna abbonamenti 202012

coronavirus speciale notizie Il Floricultore Agrital Editrice min

IlFloricultore20210506 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min

NEWSLETTER

* campi obbligatori

ACCETTAZIONE PRIVACY

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo EU 679/2016 e di accettare le modalità di utilizzo dei miei dati per le finalità indicatemi nell’informativa stessa.

 

meteo aeronautica min

georgofili 2020 ok min

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT