Petunia, la Sudamericana che ha conquistato il mondo

petunia take away foto PanAmerican Seed min

Per la serie "Al cliente è bene far sapere che...": origini, curiosità e consigli utili per la cura a casa

 

Con i suoi fiori a forma di tromba, la Petunia annuncia in ogni direzione che la bella stagione è davvero arrivata. Questa classica pianta da balcone ha molte possibilità d’uso: in basket appesi come pianta ricadente, in giardino per ornare aiuole o creare bordure fiorite e perfino come tappezzante di grandi superfici. Grazie alla sua crescita esuberante, infatti, la Petunia ha un forte impatto paesaggistico.

petunia loggiato foto copyright Proven Winners min

 

In vaso, se ben concimata e irrigata, regala lunghe cascate fiorite durante tutta la bella stagione, da maggio fino ai primi geli

LE ORIGINI E LA DIFFUSIONE

Di provenienza sudamericana, la Petunia arrivò in Europa nel 1823. Le prime, prelevate ai margini delle foreste brasiliane, avevano colore bianco, ma presto furono affiancate dalle varietà argentine, lilla e rosso scuro. Queste antiche piante diedero origine alla Petunia coltivata che conosciamo oggi.

petunia siepe foto copyright Proven Winners min

Spesso appaiono molto ramificate e la profusione di fiori che le caratterizza in realtà è il risultato ottenuto attraverso numerosi incroci. Esistono centinaia di ibridi disponibili e si continuano a produrre nuove cultivar con colori diversi o forme originali, ad esempio come quelle che sono in grado di affrontare meglio la pioggia.

petunia tavolo foto copyright Proven Winners min

 

Le Petunie, insieme con le cugine più piccole Calibrachoe, fanno parte della grande famiglia delle Solanaceae e sono “imparentate” con patate, pomodori e tabacco

DALLE TERRE ANCESTRALI ALLA PITTURA

Fu il botanico francese Antoine Laurent de Jussieu (1748-1836) a coniare il nome “petunia” nel 1789. Si ispirò alle tradizioni locali: la parola brasiliana “petun” – che a sua volta deriva dal termine “pety” presente nella lingua tupì dei Guaranì, popolo che vive tra Bolivia, Brasile e Paraguay – indicava la pianta del tabacco, appartenente alla famiglia delle Solanaceae, la stessa della Petunia.

La notorietà di questo fiore fu favorita dalla pittrice statunitense Georgia O’Keeffe (1887-1986). Aveva piantato una Petunia viola e blu nella sua casetta estiva sul lago George, nello Stato di New York. Amava così tanto quei fiori da catturare tutta la loro bellezza in primi piani di sensuale naturalezza che all’epoca fecero scalpore.

Petunias Georgia OKeeffe min

Petunias (1924), Georgia O'Keeffe

Il boom commerciale arrivò a fine anni ’80 dello scorso secolo grazie all’ibridazione che ha introdotto varietà commerciali con fioriture spettacolari, diversità di portamenti e vigore vegetativo.

 

infografica petunia consigli di cura a casa copyright Il Floricultore min

 


 

       

florpagine banner rullo 202404

banner campagna abbonamenti 202012

IlFloricultore 20240506 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min