taxus hampton court foto copyright nunziata il floricultore min

TRICENTENARI | Gli strabilianti Taxus baccata dei giardini reali di Hampton Court Palace a Richmond (Londra).

 

Dal regno vegetale l’evoluzione

dei farmaci antitumorali

 

Dal Podophyllum peltatum al più comune Taxus baccata, i principi attivi e le soluzioni alternative per scongiurare l'estinzione delle specie

 

In un articolo pubblicato sul sito dei Kew Gardens di Londra, la scienziata Melanie-Jayne Howes ripercorre il ruolo del regno vegetale nello sviluppo di farmaci antitumorali. Analizzando il Podophyllum peltatum, per esempio, gli studiosi hanno isolato il suo principale principio attivo, la podofillotossina, presente in quantità superiori in P. hexandrum, che risulta essere la prima fonte per sintetizzare i farmaci antitumorali etoposide e teniposide. Per non minacciare la sopravvivenza di una pianta tanto importante, oggi il suo commercio è regolamentato da accordi internazionali.

Purtroppo, invece, nel caso del Taxus brevifolia, fonte naturale del paclitaxel, l’estrazione indiscriminata del principio attivo dalla sua corteccia ha portato nel corso delle ultime tre generazioni a una riduzione del 30% della popolazione.

La ricerca ha condotto a soluzioni più sostenibili (oggi il paclitaxel è ottenuto anche dalle foglie e dai ramoscelli del più comune Taxus baccata) e a nuove scoperte: da un costituente del fitocomplesso del Cephalotaxus, per esempio, è stata ottenuta l’omacetaxina, usata contro la leucemia. (M.M.)

 

[Tratto da IL FLORICULTORE, Maggio-Giugno 2018]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

  

       

florpagine banner rullo 202404

banner campagna abbonamenti 202012

IlFloricultore 20240304 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

Prossimi Appuntamenti

florpagine banner 2020 min

NEWSLETTER

* campi obbligatori

ACCETTAZIONE PRIVACY

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo EU 679/2016 e di accettare le modalità di utilizzo dei miei dati per le finalità indicatemi nell’informativa stessa.

 

georgofili 2020 ok min