«Presto una rete europea

e una banca dati centralizzata»,

l'appello di Efsa per salvare le api 

 

ape28 Marzo 2014 - «Occorre con urgenza una cooperazione più intensa tra agenzie UE, Stati membri e ricercatori dell’UE per una migliore comprensione dei fattori multipli di stress danneggino la salute delle api». È quanto richiede l’Efsa, l'Autorità europea per la sicurezza alimentare, in una relazione pubblicata nei giorni scorsi.

«Svariate organizzazioni europee – ha spiegato l’organizzazione – sono al momento coinvolte in progetti di ricerca correlati alla salute delle api, ma il loro lavoro è talvolta disorganico e tende a sovrapporsi. Una collaborazione più stretta contribuirebbe a eliminare sovrapposizione dei lavori, a individuare le priorità di ricerca, a concordare nuove metodologie e a condividere gli sviluppi tecnologici».

L’EFSA ha raccomandato inoltre la creazione di una banca dati centralizzata, ad accesso libero, d’informazioni e metodi utilizzabili per valutare i rischi derivanti da fattori singoli e multipli di stress. Sono state sviluppate diverse banche dati per promuovere la condivisione delle informazioni, ma non esiste un registro unico accessibile al pubblico.

       

florpagine banner rullo 202107

banner campagna abbonamenti 202012

coronavirus speciale notizie Il Floricultore Agrital Editrice min

IlFloricultore2021112 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min

NEWSLETTER

* campi obbligatori

ACCETTAZIONE PRIVACY

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo EU 679/2016 e di accettare le modalità di utilizzo dei miei dati per le finalità indicatemi nell’informativa stessa.

 

meteo aeronautica min

georgofili 2020 ok min

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT