Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,  consulta la pagina sulla privacy.
Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

 

alluvione maltempo danni min

 

Liguria, alluvione 2014: l'odissea

dei danni non ancora sanati

 

Dopo 4 anni situazione ancora in stallo per i 9,5 milioni di risarcimenti destinati agli agricoltori della Piana di Albenga. La denuncia di CIA Savona

 

A quasi quattro anni dall'alluvione del 2014 gli agricoltori della Piana di Albenga stanno ancora aspettando i risarcimenti di Euro 9.500.000 tramite il dipartimento della Protezione Civile.

Nelle campagne di Albenga e Ceriale i danni causati nel mese di novembre 2014 furono particolarmente ingenti, soprattutto nella zona adiacente al rio Carenda a causa degli allagamenti provocati dall'esondazione del corso d'acqua, che non aveva dato via di scampo alle colture a cielo aperto, ed in alcune zone non aveva risparmiato neppure quelle in serra.

cia confederazione agricoltori liguria Mastroianni Mirco min«Il tempo sta trascorrendo inesorabilmente e la memoria di molti sta dimenticando quei danni», dichiara il presidente della Confederazione Italiana Agricoltori-CIA di Savona, Mirco Mastroianni (nella foto). «Noi però non dimentichiamo quel drammatico momento e le sue conseguenze per molte aziende della Piana. Come ribadito più volte, le somme che sono state faticosamente messe a disposizione per i risarcimenti alle aziende agricole dal Fondo di Solidarietà Nazionale e pagate dalla Regione sono state esigue ed insufficienti per risollevare gli agricoltori danneggiati che in silenzio, ma con determinazione, hanno cercato di ricucire le profonde ferite causate dai danni subìti. Il ritardo e la mancanza di risposte tempestive in alcuni casi hanno addirittura portato alla chiusura di alcune aziende».

«Superato con una sanatoria il problema del ritardo della Regione Liguria nella trasmissione degli elenchi danni agricoli al Dipartimento di Protezione Civile, auspichiamo ora che il Governo metta in agenda gli impegni precedentemente assunti e provveda allo stanziamento dei fondi spettanti anche a favore degli agricoltori danneggiati. Auspichiamo che il Governo metta in agenda gli impegni precedentemente assunti e provveda allo stanziamento dei fondi spettanti. I danni agricoli della Liguria», conclude Mastroianni, «devono essere inclusi nelle delibere del Consiglio dei Ministri che autorizzano le ordinanze sui fondi della Protezione Civile. Chiediamo un impegno a tutti i parlamentari liguri ed in particolar modo a quelli savonesi, di maggioranza ed opposizione, e la collaborazione della Regione Liguria per far valere un diritto delle aziende agricole liguri”.

 


 

ARTICOLI CORRELATI

Liguria, danni alluvionali 2014: passa l’emendamento per la sanatoria

In arrivo risarcimenti per aziende e produzioni di Albenga colpite dall’alluvione del 2014

DONT MISS