Allarme siccità, -71% piogge a Gennaio

 

siccita

17 Gennaio 2012 - L’Italia rischia di rimanere a secco per l’allarme siccità che è scattato pesantemente sulla Penisola con una riduzione media del 71 per cento delle precipitazioni nella prima decade di gennaio dopo un 2011 particolarmente asciutto.

È quanto emerge da una analisi della Coldiretti dalla quale si evidenzia che la situazione è aggravata dal fatto che lo scorso anno le precipitazioni hanno subìto un calo medio del 13% sul territorio nazionale secondo i dati ISAC-CNR.

Dopo la mancanza di precipitazioni che ha caratterizzato l’autunno scorso anche il 2012 è stato fino ad ora segnato dall’assenza di pioggia che sta provocando un allarme generalizzato sulla situazione dei principali bacini idrici e dei terreni anche perché è mancata la neve che rappresenta una importante scorta per le riserve idriche. Il risultato più evidente è una magra straordinaria nel fiume Po mentre i grandi laghi di Como, Maggiore e Garda sono tutti al di sotto del livello medio del periodo ed i terreni sono secchi.

[Fonte: Coldiretti]

[Foto: NRCS]









       

florpagine banner rullo 202404

banner campagna abbonamenti 202012

IlFloricultore 20240506 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min