Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,  consulta la pagina sulla privacy.
Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

 

"Semi", il monologo teatrale sull'agronomo Nikolaj Ivanovič Vavilov che tocca il cuore

Biodiversità, piante eduli, fame, coraggio: questi alcuni dei temi narrati nello spettacolo di parole e musica che debutta al Teatro Sociale di Como il 14 Maggio

semi teatro Nikolaj Ivanovic Vavilov min

 

Avete mai sentito parlare di Nikolaj Ivanovič Vavilov? Peccato, perché questo agronomo russo, vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento, fu non solo il pioniere degli studi sulla biodiversità e sul patrimonio naturalistico e culturale di tutti i popoli della Terra, ma soprattutto il fondatore della prima Banca di semi e piante commestibili al mondo, tuttora operante a San Pietroburgo. Il suo obiettivo, che lo portò a esplorare oltre 60 Paesi, molti dei quali sconosciuti agli europei dell'epoca, era trovare una soluzione al problema della fame in Russia e nel resto mondo.

I semi sono un regalo che non è ancora stato aperto, sono tutta la vita impacchettata dentro

Un personaggio straordinario, Vavilov, così straordinario da avere ispirato un monologo teatrale che vedrà il debutto nazionale venerdì 14 Maggio al Teatro Sociale di Como. Lo spettacolo si intitola "Semi", è stato scritto da Francesca Marchegiano, è diretto e interpretato da Stefano Panzeri (nella foto qui sotto) e si snoda su musiche di Francesco Andreotti della band Sulutumana.

semi teatro stefano panzeri min

Panzeri dà voce a Yuri, il secondogenito di Vavilov, che narra la vita del padre, la sua ascesa e il suo drammatico declino, causato dalla politica dittatoriale di Stalin. La storia non tocca solo le corde di botanici e botanofili ma interpella chiunque perché, come spiega Marchegiano, «invita a riflettere sull'importanza delle piante come fonte di vita per l'Umanità, sui sogni che si scontrano con l'ignoranza che a volte sale al potere, e sulla consapevolezza che dobbiamo avere, anche e soprattutto oggi, di fronte ad ogni scelta di acquisto e alimentazione che compiamo».

I più giovani direbbero “tanta roba”. In effetti, se consideriamo che lo spettacolo non è pensato solo per il teatro, ma può essere rappresentato anche nelle scuole (superiori), nelle sedi delle associazioni, nelle aziende e in qualsiasi luogo ci siano persone convinte che «i semi sono un regalo che non è ancora stato aperto, sono tutta la vita impacchettata dentro», allora è tanta roba davvero. Per saperne di più su come acquistare/ospitare "Semi" scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Francesca Trabella

 



 

PER SAPERNE DI+

16sei.com/semi

Info debutto 14 Maggio: teatrosocialecomo.it/stagione-notte/semi

Clicca sull'immagine per scaricare  la SCHEDA dello spettacolo "Semi"

semi teatro locandina min

 


 

coronavirus speciale notizie Il Floricultore Agrital Editrice min 

 


 

Francesca Trabella

Giornalista da vent'anni, nel mondo del verde dalla nascita. Ho iniziato come ghost-writer per mio padre, il compianto paesaggista Emilio, per poi intraprendere la mia strada, che mi ha portato dagli studi di lingue alle rubriche di giardinaggio pratico e di psicologia per i periodici femminili, fino alle prestigiose pagine de Il Floricultore, per il quale mi metto in gioco in particolare su trend, marketing e personaggi

 

 >> La redazione de Il Floricultore <<

       

coronavirus speciale notizie Il Floricultore Agrital Editrice min

banner campagna abbonamenti 202012

florpagine banner rullo 202102ok

IlFloricultore20210304 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min

NEWSLETTER

* campi obbligatori

ACCETTAZIONE PRIVACY

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo EU 679/2016 e di accettare le modalità di utilizzo dei miei dati per le finalità indicatemi nell’informativa stessa.

 

georgofili 2020 ok min

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT