Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,  consulta la pagina sulla privacy.
Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

 

ferrara interno verde giardini privati

 

Ferrara svela i suoi incantevoli giardini privati

 

Sabato 10 e domenica 11 settembre 2016 gli spazi più intimi e segreti del capoluogo estense - gli stessi che popolano pagine memorabili della letteratura italiana - si dischiuderanno al pubblico 

 

È anche grazie ai giardini privati custoditi gelosamente, oltre naturalmente che per i palazzi e i monumenti del centro storico, che Ferrara è stata inclusa dall’Unesco fra i luoghi patrimonio dell’Umanità. Merita dunque un plauso l’iniziativa "Interno Verde" proposta dall’associazione Ilturco che, grazie alla disponibilità delle famiglie proprietarie, sabato 10 e domenica 11 settembre consentirà l’apertura di 40 giardini privati, solitamente celati alla vista dei passanti dalle facciate dei vetusti palazzi.

Ferraresi e turisti potranno esplorare angoli di rara bellezza e allo stesso tempo viaggiare sulle ali della fantasia alla ricerca di riferimenti e citazioni letterarie. Questo viaggio nel verde del capoluogo estense sarà infatti anche una passeggiata d’autore.

Nel Cinquecento Lodovico Ariosto acquistò un piccolo stabile in contrada Mirasole, dopo essersi assicurato che l’abitazione fosse allietata dal verde di un bel prato e di un orto, propiziatori di quiete e silenzio. Nel giardino di questa parva domus - appena superato l’ingresso si possono ammirare ancora oggi un piccolo melograno e un romantico pozzo incorniciato dall’edera, insieme ai gelsomini e ai rosai rampicanti - sono nati i versi immortali dell’Orlando Furioso. Uno dei romanzi più delicati e amati del Novecento italiano è ambientato a Ferrara: Il giardino dei Finzi Contini di Giorgio Bassani. Quel giardino, con i fiori e le piante amate da Micòl, non è solo il centro pulsante dell’opera, ma è diventato anche un topos della letteratura. Esiste o non esiste? Il mistero sopravvive tuttora e i visitatori potranno nutrirlo ulteriormente durante il prossimo fine settimana.

Non ci sono dubbi invece sull’identità di un altro luogo, il Tennis Club Marfisa con il suo pergolato. Qui si sfidavano gli amici Michelangelo Antonioni e lo stesso Bassani. Ed è a questi incontri che il romanziere deve essersi ispirato per raccontare le partite disputate sul campo privato dei Finzi Contini. Alla memoria di Giorgio Bassani, di cui quest’anno ricorre il centenario della nascita, sarà dedicato il gran finale di "Interno Verde": domenica 11, alle ore 19, in vicolo del Parchetto la compagnia teatrale Ferrara Off metterà in scena un omaggio alla sua opera letteraria.

C’è un altro importante giardino segreto a Ferrara, quello che si incontra in via Palestro. Dalla strada neppure si intuisce, ma la sua bellezza si svela non appena si apre il portone del palazzo cinquecentesco. Nel Settecento la proprietà dello stabile passò alla famiglia Scacerni, la stessa a cui è dedicata Il mulino del Po di Riccardo Bacchelli. Il romanziere si rifugiava spesso a scrivere tra la magnolia e il frassino del loro giardino; in segno di riconoscenza decise di attribuire alla famiglia di mugnai ferraresi, protagonisti del suo capolavoro, il cognome dei suoi ospiti.

 

PER SAPERNE DI+

Per conoscere il programma completo consultare il sito www.ilturco.it/interno-verde oppure seguire la pagina Facebook dell’associazione: facebook.com/ilturco.it/

       

coronavirus speciale notizie Il Floricultore Agrital Editrice min

banner campagna abbonamenti 202012

florpagine banner rullo 202102ok

IlFloricultore20210304 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min

NEWSLETTER

* campi obbligatori

ACCETTAZIONE PRIVACY

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo EU 679/2016 e di accettare le modalità di utilizzo dei miei dati per le finalità indicatemi nell’informativa stessa.

 

georgofili 2020 ok min

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT