Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,  consulta la pagina sulla privacy.
Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

 

vivaio primavera buxus foto nunziata il floricultore min

Terrevive: 194 terreni agricoli

dello Stato in vendita e affitto

 

I 69 bandi di vendita scadono a ottobre, mentre per i 125 terreni agricoli in affitto c'è tempo solo fino al 15 settembre

 

Si chiama Terrevive l’iniziativa promossa dall’Agenzia del Demanio e dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali con cui è stato dato il via alla vendita e all’affitto di migliaia di ettari di terreni, destinandoli innanzitutto agli agricoltori under 40. Terre dislocate dal Veneto alla Puglia.

Sono quasi 200 i terreni agricoli attualmente proposti al mercato per far rivivere i terreni tramite la coltivazione, trasformandoli in un’occasione di lavoro per le nuove generazioni. Nelle province di Treviso e Verona ci sono 17 terreni, per una superficie complessiva di oltre 206.241 metri quadrati e un valore totale a base d’asta di 1.379.412 Euro.

A Sesto Fiorentino, in provincia di Firenze, vanno a gara 7 terreni per un totale di 428.987 metri quadrati e un valore complessivo a base d’asta di 232.215 Euro.

In Campania, nelle provincie di Napoli, Avellino e Salerno, si punta alla vendita di 5 appezzamenti di terra che si estendono per 11.906 metri quadrati. Nelle regioni Puglia e Basilicata sono 40 i beni in vendita con prezzo minimo di circa 50 Euro a un massimo di 90.174,38 Euro. 

I bandi di vendita scadono a ottobre, mentre per i 125 terreni agricoli in affitto in Abruzzo e Molise mancano solo pochi giorni: il bando è in scadenza il 15 settembre.

Tutte le informazioni sui bandi in corso sono reperibili sul sito dell’Agenzia nella sezione "Gare e Aste": http://www.agenziademanio.it/opencms/it/gare-aste/immobiliare/

DONT MISS

Seguici sui social

 

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità dal mondo della floricoltura

iscriviti