Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,  consulta la pagina sulla privacy.
Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

 

Agrumi foto Alessandra Quagliarella

 

3 milioni di Euro

per salvaguardare gli agrumeti

 

Approvato alla Camera un decreto per sostenere interventi di ripristino e recupero

 

Sono tra gli elementi che concorrono a disegnare il celeberrimo paesaggio italiano e da oggi disporranno di un Fondo per la salvaguardia. Parliamo degli agrumeti caratteristici, che per il 2017 potranno contare su 3 milioni di Euro messi a disposizione per interventi di ripristino, recupero e salvaguardia. Lo ha reso noto il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali.

L'assegnazione dei contributi, che dovrà dare priorità alle tecniche di allevamento tradizionale e all’agricoltura integrata e biologica, prevede il coinvolgimento delle regioni. A loro spetterà il compito di stabilire l'ammontare delle risorse da destinare agli interventi, le modalità e i tempi per la presentazione delle domande, la selezione dei progetti e la formazione delle graduatorie.

Per agrumeti caratteristici si intendono quelli che hanno un particolare pregio varietale paesaggistico, storico e ambientale e sono situati in aree vocate alla coltivazione di specie agrumicole dove le caratteristiche climatiche e ambientali siano capaci di conferire al prodotto specifiche caratteristiche.

Gli agrumeti di maggiore interesse ricadono prevalentemente nella riviera ionica della Sicilia, nella riviera ionica e tirrenica della Calabria, nella Penisola Sorrentina, nella Costiera Amalfitana e nelle isole del golfo di Napoli, nel Gargano e intorno al Lago di Garda.


Seguici sui social

 

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità dal mondo della floricoltura

iscriviti